Inverno-freddo

La teoria secondo cui un’atmosfera fredda incida o meno sul raffreddore è, a quanto pare, piuttosto opinabile. Di certo, c’è che il termine “raffreddore” derivi sostanzialmente dalla convinzione che sia poco salutare esporsi a temperature relativamente basse, visto che l’insorgere del raffreddore è generalmente accompagnato dalla percezione di brividi di freddo.

Tuttavia, al di là di mere credenze popolari, sta di fatto che il raffreddore sembra davvero avere motivi scientificamente validi per potersi sviluppare in condizioni gelide. Molti virus patogeni sono, infatti, prettamente stagionali ed i cambiamenti nel sistema immunitario, durante l’inverno, sono sostanzialmente soggetti ad un’accentuata suscettibilità.

Una percentuale bassa di umidità, inoltre, permette alle goccioline virali di restare sospese più a lungo nell’aria, disperdendosi dalle fonti di contagio ed attaccando il primo corpo debilitato che incontrano.

Se dunque non vi va di curare il vostro raffreddore stando a letto e assumendo farmaci, prendete in esame l’ipotesi di andarvi a curare … al sole dei Caraibi! Magari sarà un tantino più costoso, ma il piacere è assicurato.

Foto